Audi Sport Club Forum   AICS  

Torna indietro   Audi Sport Club Forum > Burocrazia e Legge > Sicurezza Stradale
Registrazione FAQ Lista utenti Calendario Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 16-12-2010, 09.34.46   #71
Brainlink
 
L'avatar di Brainlink
 
Data registrazione: 23-11-2010
Messaggi: 171
Provincia: Cremona
Auto: Audi A6 Quattro 4.2 V8 4B
Citazione:
Originalmente inviato da andrea85 Visualizza messaggio
brailink..polizia e carabienieri senza emergenza non dovrebbero passare nemeno loro e dovremmo dare l'esempio, ma purtroppo a fine giornata abbiamo dei resoconti che non possiamo "scrivere" 3 ore perse per traffico e comunque davanti potrebbe esserci una situazione che si POTREBBE sciogliere con l'intevento.se nessuno dice nulla significa che è tollerato e che comunque si sceglie di non fare nulla a volte per non provocare ulteriori intasamenti.
concordo con il discorso meglio una guida LENTA e lineare sull'emergenza che un zig zag disperato tra le auto.
brailink..conosco un traffico peggiore che quello di milano...ovvero quello di roma centro e G.R.A. che con i ciclomotori/motocicli non è affatto facile..emergenza o meno
il mio intervendo sul C.d.S. onestamente era mirato sul fatto che il forum tiene MOLTO alla legalit* e scrivere quello era andare contro il codice
gianluca onestamente se pubblicheresti il libro sarei molto interessato a leggerlo per la stima che ho e l'interesse per l'argomento, come attendo l'allegato
Concordo pienamente, sò benissimo di parlare a nome di una ristretta minoranza su un forum di auto, quindi mi muovo con una certa cautela. A mio avviso una cosa intelligente che potrebbe rimuovere qualsiasi equivoco, sarebbe fare la corsia d'emergenza come le corsie preferenziali per taxi e autobus a milano, libera anche alle motociclette. Logicamente "monitorando" meglio la corsia in questione con telecamere che si attivano con il movimento e leggono le targhe, da noi a milano ce ne sono giusto una manciata su svariati km di tangenziali, troppo poche.... ho perso un cugino e due amici nel corso degli anni per incidenti d'auto, il tema mi appassiona ora che sono alla soglia dei 40 anni... e ve lo dice uno a cui in gioventù hanno sospeso la patente 2 volte.... ho lasciato il lato oscuro della forza per forzata saggezza dettata dall'et*.
__________________
Audi A6/S6 4.2 V8 e la mia piccolina Kawa 636 pronto pista, i miei gioielli.
Brainlink non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 16-12-2010, 11.16.50   #72
Ermanno
 
L'avatar di Ermanno
 
Data registrazione: 10-09-2010
Messaggi: 57
Provincia: Torino
Auto: A6
Buongiorno a tutti.. come dice il nostro presidente elogiandoci (a cui va un sentito ringraziamento) .. pochi ma buoni
Gianluca, grazie anche a te per i complimenti e per la fiducia. Sono ben lieto di contribuire, ove da te ritenuto utile, anche se il mio bagaglio di nozioni, non sempre trova applicazione anche nel mondo dell’auomobile. Ma tanto ci sei tu no?!

Andrea, comprendo perfettamente la logica con cui sostieni “purtroppo a fine giornata abbiamo dei resoconti che non possiamo "scrivere" 3 ore perse per traffico “. Però, se trattasi di verit*, conseguente al rispetto delle normative, mi vuoi dire che “dall’alto” non approvano il rispetto delle medesime, qualora comporti una perdita di tempo?

Perdona la domanda provocatoria e ribadisco che comprendo la logica della tua affermazione, ma l’evidenziare questa situazione sui vostri resoconti, alla lunga, non porterebbe il legislatore a prendere dei provvedimenti?
La corsia d’emergenza non è “terreno minato”. È consentito il suo utilizzo in situazioni considerate appunto d’emergenza.
Concordando con quanto considerato da BRAINLINK, una soluzione potrebbe essere quella di renderla in ogni circostanza disponibile alle F.D.O. Ma immagino che per essere esaustivi sull’argomento sarebbe necessario un apposito topic.

Quanto leggo, mi porta a pensare che si renda necessario suddividere il problema sollevato da voi tutori delle F.D.O. in due categorie:
• “l’abuso di privilegio” , dettato da necessit*,(e ribadisco nuovamente che non è una critica,in quanto ho ben compreso il problema) come ad esempio l’uso da parte vostra della corsia d’emergenza ,anche quando non consentito, il quale raramente grava sulla sicurezza, ma quasi unicamente va a scapito del “buon esempio”.
• Le “infrazioni” a tutt’oggi consentite e purtroppo necessarie, che compromettono la vostra ed altrui sicurezza.
In merito a questo secondo punto, inerente al titolo di questo topic, a mio avviso, può essere il valutare quanto realmente le citate “infrazioni” non siano in parte evitabili.

Quando alcuni di voi descrivono circostanze quali il “scender dall’auto e mettersi al riparo”, oppure “scendere di corsa sotto il fuoco nemico”, posso immaginare che vengano tenuti degli appositi corsi per affrontare le molteplici situazioni di pericolo.
Immagino oltremodo che, considerando la molteplicit* dei fattori che occorrono nelle più svariate situazioni d’emergenza, le priorit* inerenti la sicurezza e l’incolumit* delle persone, a dispetto del compiere ad ogni costo il proprio sacrosanto dovere, vengano lasciate alla discrezione ed al buon senso del singolo.
Interessante, qualora sia possibile rendere pubbliche queste informazioni, l’apprendere di più sulla formazione dell’agente in merito a queste procedure . Personalmente lo ritengo utile, in quanto lo suppongo inerente all’argomento iniziale: il fattore umano.

Ultima modifica di Ermanno : 16-12-2010 alle ore 11.43.23.
Ermanno non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 16-12-2010, 14.57.25   #73
veneto rs2
Presidente AudiSportClub
 
L'avatar di veneto rs2
 
Data registrazione: 06-04-2007
Messaggi: 3,976
Provincia: Vicenza
Auto: Audi Porsche RS2
Eccomi qua....

Come detto ho letto tutto e l'ho trovato molto interessante.

Io non ho le conoscenze tecniche che hanno Gianluca e Ermanno nè le conoscenze delle normative che hanno Fiorella e i suoi colleghi delle FdO.

Cercherò di dire la mia sul fattore umano...... parlando del lato umano....


Credo che sempre e comunque nel corso della nostra vita si continui ad imparare e credo che questo sia ancora più vero nella guida, sempre e in qualsiasi situazione si può far tesoro di consigli o "rubare" tecniche di altri.

Io personalmente sono un curioso di natura, quando viaggio cerco di carpire il buono che incontro e cerco di evitare il brutto o il pericoloso che purtroppo esiste assieme al buono.

L'et* e i figli (prossimo maschietto in diritttura d'arrivo by the way!!!) mi hanno portato a modificare il mio stile di guida, sia quando li ho a bordo sia quando sono da solo, mi rendo conto e sono diventato consapevole di quanti obblighi abbia un genitore, obblighi che non è possibile evitare, primo fra tutti quello di arrivare a casa sano e salvo e portare la famiglia in giro nella massima sicurezza possibile.

Se qualche anno fa quando uno mi si appiccicava al paraurti tendevo a dare una schiacciatina al gas per fargli capire che auto aveva davanti, oggi mi trovo spesso, molto spesso, a mettere l freccia a dx e far sfilare quello che ha capito che auto ha davanti (e vorrebbe fare la garetta) ma non ha capito che a bordo c'è una famiglia con dei bimbi piccoli.
Non sto più addossato alla macchina che ho davanti aspettando il primo pertugio per il sorpasso...... aaahhhh la terza della RS2!!!!
Inoltre guardo (gi* ero un maniaco) ancor di più gli specchietti, uso ancor di più gli indicatori di direzione, spiego al mio Marco perchè deve essere ben allacciato nel suo seggiolino, gli insegno gi* cosa sono i semafori (ora è lui che mi d* il via con un sonoro: verde si va!) e come funzionano..... non dico più parolacce agli altri utenti della strada..... ma le penso e ne invento di nuove!
Mi accerto ancor di più (e gi* chi mi conosce sa che son maniaco!) che le auto di famiglia siano in ordine dal punto di vista sicurezza e motore.

Insomma son cambiato, però senza diventare una lumaca, continuo a spostarmi in maniera veloce dove è possibile, raschio i limiti di velocit* sempre e comunque, ma il fattore umano mi è diventato molto caro, visto che spesso della mia integrit* fisica e della mia capacit* di guida dipendono le persone più importanti della mia vita.

Un mese fa ho "accompagnato il nostro Socio Onorario Herr Walter Rohrl da Padova a Brendola Vicenza.
Un po' di statale un po' di autostrada e devo dire che averlo dietro a bordo lui e la moglie di una 911 Cabrio Turbo (con la panchetta posteriore piena di rilevatori telemetrici) mi ha fatto un po' specie.......
Comunque quello che posso dirvi è che il Walter semplicemente mi stava sempre e comunque a 100 metri in autostrada, 50/70 metri in statale e sembrava attaccato alla mia RS2 con un lungo cavo tanto fotocopiava ogni manovra spostamento che io facevo inutile dire che tutti e due abbiamo guidato sempre a velocit* codice.....
Solo su in una cosa mi anticipava leggermente...... il rientro a destra in autostrada...... lo faceva subito e alla tedesca con il colpetto di freccia da tre lampeggi come un orologio.


Stefano
__________________

le gomme devono essere piu' che ottime, il motore pronto, lo sguardo attento e il passeggero...... A CASA!!!
copyright by DavideUD
Understeer = you hit the wall with the front of the car
Oversteer = you hit the wall with the rear of the car.
Horsepower = how fast you hit the wall
Torque = how far you take the wall with you
veneto rs2 non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 16-12-2010, 18.10.56   #74
andrea85
 
Data registrazione: 20-05-2009
Messaggi: 696
Provincia: Frosinone
Auto: audi A3 sportback 2.0
Invia un messaggio via MSN a andrea85 Manda un messaggio tramite Skype™ a andrea85
Citazione:
Originalmente inviato da Ermanno Visualizza messaggio

Andrea, comprendo perfettamente la logica con cui sostieni “purtroppo a fine giornata abbiamo dei resoconti che non possiamo "scrivere" 3 ore perse per traffico “. Però, se trattasi di verit*, conseguente al rispetto delle normative, mi vuoi dire che “dall’alto” non approvano il rispetto delle medesime, qualora comporti una perdita di tempo?
ermanno..tu hai perfettamente ragione..ma noi dovremmo essere di esempio rispettando tutte le leggi, ma spesso le stesse leggi o le innumerevoli cose che ci chiedono di fare ci porta a "bypassare" qualcosa.
sicuramente la corsia di emergenza puo essere sfruttata in maniera migliore piuttosto che "buttata" la per usarla SOLO in casi di emergenza.PENSO che il legislatore conoscendo lo stile di guida italiano preferisce partire dal presupposto che nessuno "se non in codizioni di reale emergenza" dovrebbe essere su quella porzione. ripeto è un mio pensiero questo.

sul discorso di scendere dall'auto in velocit*, è ver si che ci fanno un corso di tecniche operative, ma è pur vero che in determinate situazioni si perdono i "movimenti fini" come POTREBBE per esempio essere lo sgancio della cintura per i destrosi alla guida..o altri fattori che influiscano sui movimenti base per la nostra sicurezza. poi c'è molto che influisce MOLTISSIMO sul fattore umano è il nostro modo di reagire ai pericoli che magari d'istinto potresti cercare di uscire dall'auto alla fantozzi con le cinture messe, poiche gli "esercizi" vengono fatti in tutta tranquillit* con "calma" e tanti fattori esterni non ci sono nella realt*.

caro presidente è normale che piu si va avanti con l'eta e piu si "DOVREBBE" maturare in tante cose come anche la guida. il bello sarebbe capirlo prima che succeda qualcosa spiacevole.
quando ci sono i bimbi di mezzo bisognerebbe avere la macchina piena di ovatta per la loro salute.
i tedeschi sono sempre tedeschi.. vedi le nostre OOOO hce sono precise come il tocco di freccia del Socio questa è un'abitudine che sto cercando di prendere pure io..anche se molto difficile
__________________
audi A3 sportback 2.0 tdi 140cv ambition 07/05 una sola parola SPETTACOLARE...
andrea85 non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 16-12-2010, 23.36.11   #75
Ermanno
 
L'avatar di Ermanno
 
Data registrazione: 10-09-2010
Messaggi: 57
Provincia: Torino
Auto: A6
Andrea, mi trovi assolutamente d’accordo con il tuo punto di vista. Tutto ciò che avviene allo stato attuale è più che comprensibile. Premetto che ogni mio commento è nel pieno rispetto di chi affronta situazioni di pericolo al fine di salvaguardare la sicurezza dei cittadini.

Le mie considerazioni sono retaggio di una logica acquisita nello svolgimento della mia professione.
Contrariamente a quello che tutti possono immaginare, i voli, sono spessissimo soggetti ad incidenti ed imprevisti, anche se solo “periodicamente” è reso noto dai media.

Beninteso, volare è sicuro, ma perché lo sia, ad un decollo, deve sempre seguire un atterraggio.

Ciò è reso possibile non solo dal grado di perfezione tecnologica della macchina, ma soprattutto dalla preparazione dei piloti.
Formazioni di ghiaccio sulle ali, flame out ad uno o più motori, famigerati bird strike, ecc… sono eventi tutt’altro che rari. Ben diverso è gestire un problema appositamente provocato in addestramento, dal gestirlo in volo, responsabili della vita di un centinaio di persone. (molto più di un centinaio sugli A380).

Un’inezia come una riattaccata, conseguenza di un errore in avvicinamento, può mettere sicuramente a rischio la propria vita e quella di tutte queste persone, anche se a queste ultime “l’inezia” passa inosservata.

È comprensibile pertanto, l’importanza che riveste il fattore umano, inteso anche come la capacit* di reazione. Posso assicurare che, al verificarsi del problema, si ha la sensazione di averlo gi* affrontato centinaia di volte.. anzi lo si considera quasi normalit*. Alcun punto di procedura viene tralasciato volutamente o dimenticato. Da questo dipende la sicurezza.

Questo è reso possibile solo da una costante e continua formazione, soprattutto mentale, frutto di un lavoro quotidianamente svolto da e su noi stessi. … e nel contempo ci dedichiamo ovviamente alla nostra attivit* quotidiana con oneri, “rotture burocratiche” e quant’altro ci viene richiesto.
Non siamo Superman.. semplicemente ci abituano a ragionare così.

Chiedo scusa per questa noiosa premessa, ma proprio in conseguenza del mio modo di ragionare, retaggio appunto di quanto sopra, ho voluto scrivere qualcosa su questo forum in merito al fattore umano.
Il mio desiderio è che ne nascano propositi costruttivi, interfacciando le nostre esperienze, insegnandoci l’un l’altro ANCHE a non sottomettersi con rassegnazione, o considerare imprescindibile una qualunque delle problematiche realt* che quotidianamente incontriamo alla guida.

Le motivazioni di queste realt* vanno analizzate per quel che sono: semplici spinte all’azione da sottoporre a controllo razionale per la sicurezza delle operazioni e in definitiva per la serenit* e la gioia della guida.

Caro presidente, la sua affermazione “Credo che sempre e comunque nel corso della nostra vita si continui ad imparare e credo che questo sia ancora più vero nella guida, sempre e in qualsiasi situazione si può far tesoro di consigli o "rubare" tecniche di altri.” a mio avviso, rispecchia intelligenza ed è base su cui fonda la predisposizione ad apprendere.

Complice del “maturar prudenza” è sicuramente la famiglia. Ho anch’io un bimbo in arrivo e pensandoci bene,ora che sto cercando un seggiolino sicuro per l’auto, avrei proprio l’istinto di imbottir d’ovatta “la signora degli anelli” per proteggerlo, dal tetto ai tappetini, come suggerisce Andrea.

Condivido pienamente la sensazione, sin da ora dell’essere gravato,come genitore, da obblighi e responsabilit*. Il pensiero alle volte spaventa.. lavorerò in proposito sul mio “fattore umano”

Ultima modifica di Ermanno : 17-12-2010 alle ore 00.03.03.
Ermanno non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 17-12-2010, 00.00.19   #76
andrea85
 
Data registrazione: 20-05-2009
Messaggi: 696
Provincia: Frosinone
Auto: audi A3 sportback 2.0
Invia un messaggio via MSN a andrea85 Manda un messaggio tramite Skype™ a andrea85
Citazione:
Originalmente inviato da Ermanno Visualizza messaggio

Beninteso, volare è sicuro, ma perché lo sia, ad un decollo, deve sempre seguire un atterraggio.
ermanno.. grazie di questa precisazione che mi ha confortato moltissimo
O.T. dove fai servizio?
fine O.T.

beh effettivamente si parla spesso di cicurezza aerea nel senso che è uno dei mezzi di trasporto piu sicuri, pero a me personalmente manca ancora da provare questa sicurezza che, a come sembra, tanto sicurezza non è scherzo ermanno.

ultimamente si è sentito parlare del fattore DIS-umano di quei ragazzi con i laser che accecavano i piloti. quelli hanno affrontato bene il fattore umano che era in loro

io la macchina la imbatuffolerei al solo pensiero...non oso immagina il giorno che sar* se sar*...cosa dovr* inventarsi mamma audi
__________________
audi A3 sportback 2.0 tdi 140cv ambition 07/05 una sola parola SPETTACOLARE...
andrea85 non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 17-12-2010, 07.35.12   #77
veneto rs2
Presidente AudiSportClub
 
L'avatar di veneto rs2
 
Data registrazione: 06-04-2007
Messaggi: 3,976
Provincia: Vicenza
Auto: Audi Porsche RS2
Citazione:
Originalmente inviato da Ermanno Visualizza messaggio
Complice del “maturar prudenza” è sicuramente la famiglia. Ho anch’io un bimbo in arrivo e pensandoci bene,ora che sto cercando un seggiolino sicuro per l’auto, avrei proprio l’istinto di imbottir d’ovatta “la signora degli anelli” per proteggerlo, dal tetto ai tappetini, come suggerisce Andrea.

Condivido pienamente la sensazione, sin da ora dell’essere gravato,come genitore, da obblighi e responsabilit*. Il pensiero alle volte spaventa.. lavorerò in proposito sul mio “fattore umano”

Ermanno quoto solo una parte del tuo messaggio perchè mi serve da spunto per un'altra discussione.
Inutile dire che il tuo messaggio nella sua interezza è condivisibile e illuminante!

Spunto (e vado offtopic per un secondo) dicevo per:

La sicurezza dei nostri bimbi in auto.

Sarebbe bello scambiarci info in una discusiione apposita sui sistemi di sicurezza che usiamo per i nostri bimbi.

Tipi di seggiolini pareri con pregi e difetti......
Isofix o meno.....
Posizione migliore in auto.....
airbag on/off se sì quali....
ecc ecc

Io per esempio ho appena scartato un seggiolino per un altro perchè non soddisfaceva il mio istinto......


Stefano


P.S.

Saremo anche in pochi a scrivere in questa discussione ma siamo a otto (8) interessantissime pagine........
__________________

le gomme devono essere piu' che ottime, il motore pronto, lo sguardo attento e il passeggero...... A CASA!!!
copyright by DavideUD
Understeer = you hit the wall with the front of the car
Oversteer = you hit the wall with the rear of the car.
Horsepower = how fast you hit the wall
Torque = how far you take the wall with you

Ultima modifica di veneto rs2 : 17-12-2010 alle ore 07.37.46.
veneto rs2 non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 17-12-2010, 10.25.06   #78
Brainlink
 
L'avatar di Brainlink
 
Data registrazione: 23-11-2010
Messaggi: 171
Provincia: Cremona
Auto: Audi A6 Quattro 4.2 V8 4B
E ora ci sar* da affrontare anche un'altro problema che si ripresenta ogni anno sotto le feste, l'alcool. E quì casca l'asino.... molta, troppa gente pensa che il limite di 0,8 non sia un problema perchè tanto loro più di un paio di bicchieri non bevono, salvo poi scoprire sulla loro pelle, che potrebbe trasformarsi in un problema penale, dover assolutamente contattare un'avvocato e cominciare ad incontrare uno psicologo per dimostrare di non bere abitualmente! Su questo è acclarato che non si f* assolutamente un'informazione adeguata e non stiamo parlando della solita fascia medio giovane del sabato sera, sotto le feste può colpire tutti indistintamente, anche la persona più mite e rispettosa delle regole.
__________________
Audi A6/S6 4.2 V8 e la mia piccolina Kawa 636 pronto pista, i miei gioielli.
Brainlink non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 17-12-2010, 11.13.07   #79
Ermanno
 
L'avatar di Ermanno
 
Data registrazione: 10-09-2010
Messaggi: 57
Provincia: Torino
Auto: A6
Andrea, dimenticavo di dire che possibilmente l’atterraggio deve essere effettuato sulle ruote o sui galleggianti se trattasi di idrovolanti.

Vero ciò che presumi, la sicurezza di per se non è scontata, va mantenuta, tenendo ben in conto l’inestirpabilit* dell’errore umano.

O.T. Rispondo alla tua domanda: tramite la Pilot jobs worldwide - Flightdeck Recruitment (oramai anche noi piloti siamo interinali e precari) volo sul corto raggio. Base Torino Caselle o Levaldigi, destinazioni Olbia, Spalato e Catania. Attualmente con un cargo. Questo è compromesso per non allontanarmi dalla famiglia. (sono di Torino)
Oltre a ciò, per arrotondare gli oramai esigui guadagni (e per riparare la mia ALLROAD che ne ha sempre una..) svolgo attivit* istruzionale nelle ore libere.
Sono considerato il più “rompiscatole” e mai nessuno è troppo felice (specie se giovane) di volare con me. Ma la mia priorit* e soddisfazione, non è quella di formare dei piloti in grado di volare con perfezione tecnica assoluta, ma il renderli mentalmente predisposti a farlo. Fine O.T.

Ricordo gli episodi dei puntatori laser che citi.
Il caso più noto è quello di un comandante di un liner, il quale, dopo un pronto “go around” ha avvisato il controllore in servizio all’avvicinamento e la polizia di frontiera. Grazie alle coordinate fornite dal pilota con il sistema gps, è stato subito arrestato un minorenne che si trovava in una zona di campagna con un puntatore laser. Sicuramente merito della preparazione mentale del pilota che non si è perso d’animo, l’unica conseguenza negativa,( per la felicit* della compagnia) è stato il consumo imprevisto di centinaia di libbre di carburante.

Gli agenti della questura di Pescara e gli uomini della polizia di frontiera della direzione interregionale di Bari hanno svolto accurate indagini,grazie alle quali, a Bari, ad inizio 2010, sono stati sequestrati più di 3mila puntatori privi di contrassegno.

Questo richiama alla mente ancora una volta il “fattore umano” a cui sono riconducibili ogni nostra decisione ed azione. Nella fattispecie, argomento caro a chi è sin’ora intervenuto in questo piacevole scambio di opinioni, fondamentale è l’esempio che trasmettiamo ai nostri figli, o genericamente ai giovani. Dubito che uno dei vostri pargoli, raggiunta l’et* adolescenziale, si comporti deliberatamente in modo irresponsabile, quanto lo fanno molti altri. (laser, sassi dal cavalcavia, guida in stato di ebbrezza.. ecc.. ecc…

A proposito di giovani, carissimo Stefano, il topic sulla sicurezza dei bimbi in macchina apritelo al più presto! Sto pensando di far fabbricare una gabbia roll-bar da fissare intorno al seggiolino.. forse mi toglierete dalla testa queste assurde idee..
L’argomento mi coglie impreparato e quanto mai confuso. Non mi aiuta a far chiarezza neppure il libretto U.M. anzi, mi lascia perplesso un disegno che raffigura un seggiolino posizionato posteriormente, a contatto con la portiera.

BRAINLINK,l'argomento che introduci è di importanza estrema!! Si può “render edotto” in merito agli effetti dell’alcool, sul nostro fisico, chiunque, in poco tempo, ma mentre qualcuno sottovaluta il problema (ed in questo caso la situazione può essere recuperabile), altri, quali “ IL MACHO O MISTER ANTI AUTORIT*” lo ignorano volutamente. Concordo con te: lavoro a monte ed informazione più incisiva, come gi* si discuteva con Gianluca.

GIANLUCA, concordo con te anche nel ritenere OUT l’assunzione di bevande alcoliche prima di mettersi alla guida!! Voglio annoiarvi ulteriormente con un luuuuuuungo commento in proposito (con tanto di dati) che può render merito alla convinzione di Gianluca e mia. Lo preparo con priorit* assoluta e lo posto al più presto.
Ermanno non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 17-12-2010, 11.46.44   #80
gianluca
Super Moderator
 
L'avatar di gianluca
 
Data registrazione: 25-12-2007
Messaggi: 12,928
Provincia: Brindisi
Auto: S2 Avant - 911 Cabrio
VAdo di frettissima..due cose al volo:
- apro la discussione sicurezza pargoli quanto prima;
- Ermanno: ci dovrebbee ssere , se non ricordo male, una dfiscussione sull'alcool. Puoi agganciarti lì oppure be ne apriamo un'altra.
__________________

[IMG][/IMG]








gianluca non è connesso   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Sponsors
Gold
Carrozzeria Riva
 
Pit Stop
Google Ads

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.16.49.


Powered by vBulletin versione 3.8.5
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.